Domande Frequenti

Domande frequenti (FAQ)

A seguito di contestazioni della categoria degli autotrasportatori avvenute nel ’99, lo Stato ha approvato alcune agevolazioni fiscali al fine di abbattere i costi relativi al trasporto delle merci.
Molte aziende sono spinte a credere che l’agevolazione autotrasportatori (ufficialmente così denominata) spetti unicamente alla categoria degli autotrasportatori con licenza trasporto merci conto terzi.
 Il D.P.R. n. 277/2000, Art 1, comma 2, invece, prevede specificatamente il diritto al rimborso anche agli esercenti che, per svolgere la propria attività, sono in possesso di licenza conto proprio.
Assolutamente Sì: L’Art.14 del T.U.A (Testa Unico sulle Accise) infatti, prevede che si possa presentare domanda di rimborso per qualsiasi tipo di credito nei confronti dello Stato, entro 2 anni dalla nascita del diritto: solo trascorso tale termine il credito viene perduto! Nella fattispecie, ciò si traduce nella possibilità di presentare tutte le istanze di rimborso relative ai 2 anni precedenti, andando così a recuperare il credito arretrato di cui si ha diritto.
Assolutamente Sì: per gli autobus sono sufficienti le schede carburanti. Per gli autocarri, il gestore del distributore stradale dovrà riportare sulla fattura mensile la targa dei veicoli che hanno fatto rifornimento, i litri riforniti e il corrispettivo in euro.
Non è un problema: non importa il numero di serbatoi utilizzati per rifornirsi e la loro dislocazione, è determinante che l’indirizzo presente sulla bolla d’accompagnamento del fornitore coincida con quello del serbatoio.
Il D.P.R. 277/2000 Art. 4, comma 2, stabilisce che è possibile utilizzare il credito dopo 60 giorni (principio silenzio-assenso) dalla data di presentazione della richiesta di rimborso presso l’Agenzia delle Dogane.
Le tempistiche si accorciano qualora l’Ufficio invii direttamente all’utente la comunicazione di convalida esplicita.
Assolutamente No: se il mezzo è stato acquistato tramite leasing o utilizzato a noleggio, sarà sufficiente presentare copia del contratto di leasing o di noleggio e la rispettiva carta di circolazione.
L’accisa è un’imposta indiretta di consumo che viene applicata su alcuni prodotti che acquistiamo (tra cui gli alcolici, la birra e i prodotti petroliferi) e che, insieme all’IVA, determina il prezzo finale di tali prodotti.

…altre domande?

Se hai una domanda più specifica, scrivici tramite il form sottostante.

Invia la domandaclear